Cover Technology
BOLOGNA FIERE: ZOOMARK INTERNATIONAL 2019 HA CHIUSO LA 18.a EDIZIONE: ACCOLTE CON FAVORE LE DATE INFRASETTIMANALI, SIGNIFICATIVO AUMENTO DEI VISITATORI INTERNAZIONALI

BOLOGNA FIERE: ZOOMARK INTERNATIONAL 2019 HA CHIUSO LA 18.a EDIZIONE: ACCOLTE CON FAVORE LE DATE INFRASETTIMANALI, SIGNIFICATIVO AUMENTO DEI VISITATORI INTERNAZIONALI

ZOOMARK INTERNATIONAL 2019 organizzato da BolognaFiere con il patrocinio di Assalco e di Anmvi ha chiuso la sua 18.a edizione registrando un aumento considerevole dei visitatori e con gli espositori che hanno raggiunto la cifra record di 757, provenienti da 45 Paesi, 6 sono le collettive nazionali a evidenziare la crescente internazionalizzazione della manifestazione.

Novità di quest'anno, nata dalla collaborazione con le differenti associazioni e con i coordinatori delle collettive estere, l’organizzazione di Focus di approfondimento sui differenti mercati e sulle opportunità di business per gli USA, il Canada, la Russia, gli UK, la Cina, l’India e la Repubblica Ceca. 

 

"Quello del Pet è un mercato che si è evoluto negli anni - dice Antonio Bruzzone, Direttore Generale di BolognaFiere –.


La crescente attenzione che viene riservata alla cura e al benessere dei nostri animali da compagnia trova un riscontro puntuale nell'offerta delle imprese che hanno esposto quest'anno a Zoomark International, uno spettro molto ampio del meglio che internazionalmente l'industria del pet offre.


Tra i punti di forza di questa edizione gli oltre 20 convegni, workshop, incontri per le diverse categorie di addetti ai lavori che hanno potuto aggiornarsi professionalmente e avere una visione sintetica sulle principali novità, ricerche di mercato, modi per affrontare con successo l'import-export.


Ottima accoglienza da parte di espositori e visitatori il cambio delle date, concentrate nei primi quattro giorni della settimana invece che nel week end. Una decisione che ha contribuito a un ulteriore incremento e qualificazione degli operatori esteri in visita.


Zoomark si conferma l’evento più importante in Europa: una grande piattaforma espositiva che anche quest'anno ha accolto un numero considerevole di buyer, di cui oltre il 40 % provenienti dall’estero, in crescita  del 23 % rispetto all’edizione 2017"
.
 

“Siamo soddisfatti dell’andamento registrato dai prodotti per la cura degli animali da compagnia, comparto che continua a confermarsi uno dei più dinamici in Italia - ha commentato Gianmarco Ferrari, Presidente di Assalco - L’andamento positivo registrato dal pet food per cane e gatto va di pari passo con la sempre maggiore cura e attenzione che gli italiani riservano ai propri pet.


Gli alimenti industriali sono ormai riconosciuti come la soluzione più pratica e conveniente per nutrire i propri pet in modo sicuro, bilanciato e completo”
.
 

Momento qualificante la presentazione del Rapporto Assalco - Zoomark 2019 che, nella giornata di apertura, ha fornito i dati di mercato.


Il più significativo è dato dai prodotti per l’alimentazione cani e gatti che nel 2018 ha sviluppato un giro d’affari di 2.082 milioni di euro in crescita a valore del +1,5%, rispetto all’anno precedente con un tasso di sviluppo superiore a quello del largo consumo confezionato (+0,1% nel 2018).


Inoltre, nel Rapporto Assalco – Zoomark è stata presentata l’indagine Doxa il cui obiettivo era quello di sondare la percezione della popolazione italiana sulla rappresentatività sociale degli animali da compagnia nel nostro Paese, la loro presenza e il ruolo in famiglia e società, con un approfondimento di queste tematiche tra i proprietari di animali d’affezione.
 

Consideriamo l’edizione 2019 di Zoomark International di altissimo livello sia in termini di proposta espositiva sia per la forte qualificazione professionale degli operatori presenti - commenta Antonio Manfredi Direttore di ANMVI - Molte anche le iniziative che si sono susseguite tra cui, per il nostro settore, il Convegno dedicato alla ricetta veterinaria elettronica che ha registrato una forte partecipazione di professionisti rispondendo alle necessità di aggiornamento.”
 

ZOOMARK INTERNATIONAL ha dato grande risalto ai prodotti “novità” delle aziende espositrici esponendone oltre 400, che hanno richiamato un pubblico numeroso e partecipe.


Circa il 40% riguarda l’alimentazione, settore in cui l’innovazione è un fattore fondamentale.


Nuove formule sempre più calibrate sulle esigenze nutrizionali dell’animale, ingredienti sempre più selezionati in funzione delle caratteristiche organolettiche, della qualità e di possibili necessità specifiche dell’animale (per esempio formule prive di allergeni, biologiche, grain free, funzionali o con particolari fini nutrizionali che coadiuvano la cura di determinate patologie). 
 

Il design così come è stato presentato a Zoomark si fa sempre più sofisticato, le forme e i materiali sono ricercati e di sempre maggiore qualità.


La tecnologia applicata allo sviluppo dei prodotti si mette al servizio dell’animale e del suo proprietario per offrire il massimo comfort, per esempio con cucce costruite in materiali altamente isolanti e confortevoli, brandine e cuscini ortopedici e in memoryfoam, momenti di svago (giochi interattivi), protezione e sicurezza con collari dotati di gps e/o medagliette di riconoscimento elettronico, sistemi di alta visibilità al buio.
 

Nella cura per l’animale - igiene, presidi medico chirurgici - è emersa la predilezione per formule delicate, approccio omeopatico e ayurvedico e si affacciano i primi prodotti a base CBD. Nel campo delle lettiere si fanno strada nuove soluzioni a base vegetale provenienti da nuove fonti e totalmente rispettose dell’ambiente. 
 

In generale si è notata una sempre maggiore sensibilità verso prodotti e materie prime biologiche, cicli produttivi sostenibili, packaging riciclabili.
 

Iniziativa speciale di Zoomark è stata Aqua Project, con un progetto studiato per dare ancor più rilievo all’industria del settore acquariofilo e coinvolgere direttamente le aziende del comparto. 


Una grande area centrale è stata allestita con vasche di dimensioni eccezionali, un laghetto e gli acquari allestiti dagli espositori, per ricreare habitat ed ecosistemi diversi, mettendo in mostra le ultime innovazioni tecnologiche. 


L’obiettivo: uscire dagli schemi e mostrare la grande versatilità dell’acquario, dotato delle più moderne tecnologie, per dare vita a versioni insolite e sorprendenti nella loro semplicità. 


Quest’area ha visto una forte visitazione anche da parte di architetti e professionisti che intendono inserire l’elemento acqua nei propri progetti.

-
Fonte: CREATIVE MEDIA COMMUNICATION
Milano - WWW.ZOOMARK.IT

Commenti

EVENTI: leggi anche...

INSTAGRAM TAKİPÇİ SATIN AL UCUZ twitter TAKIPCI AL elektronik sigara likit