Cover Technology
LA ZANZARA: come proteggere le scuderie. (parte due di tre)

LA ZANZARA: come proteggere le scuderie. (parte due di tre)

Una scuderia senza insetti è un sogno per molti cavalieri e proprietari di cavalli. Tramite un vero e proprio programma integrato di gestione prodotto da STARBAR e distribuito in Italia in esclusiva da Chifa oggi il sogno può diventare realtà.

_2017/attrattiva_per_esterno.jpg
Da sinistra a destra: trappola attrattiva per esterno, trappola adesivizzante per interno e insetticida aereosol per automezzi.

_2017/per_esterno.jpg
Da sinistra a destra: trappola per esterno, trappola adesivizzante per interno, insetticida concentrato per scuderia.

_2017/trappola_per_tafani.jpg
Da sinistra a destra: trappola per tafani, trappola attrattiva riciclabile per esterno, attrattivo in polvere per trappole (ricarica) e trappola adesivizzante per interno.

Leggi la prima parte qui!

 

I primi step nella lotta agli insetti volanti sono il trattamento della scuderia sia interno che esterno ivi compresi aree verdi, stagni e letamaie.

Prima di procedere alla disinfestazione è necessario effettuare un’attenta ispezione dell’ambiente per identificare il grado di infestazione, le condizioni ambientali e strutturali che favoriscono lo sviluppo e l’annidamento dei vari infestanti. 
 
 
Solo in seguito a questa analisi è possibile individuare i prodotti idonei a risolvere ogni situazione.
Per rendere più efficace il programma di disinfestazione, occorre eseguire alcuni interventi come, ad esempio, controllare se nelle pareti sono presenti fessure e chiuderle, potare gli alberi e gli arbusti vicino agli edifici, impermeabilizzare porte e finestre ed eliminare i rifugi dove gli insetti si possono insediare, rimuovendo ogni tipo di detrito. 
 
 
Ristagni d’acqua e magazzini per i mangimi sono potenti richiami per l’entrata degli insetti in scuderia. Per non parlare della letamaia. 
Il primo step di questa lotta è agire all’esterno della scuderia creando una barriera per impedire al maggior numero di insetti nocivi di entrare. 
 
 
I prodotti STARBAR creati per questa fase agiscono sulle superfici delle acque stagnanti, sulle aree verdi e sulle letamaie, in modo sicuro e 
 
 
assolutamente non tossico per la flora, la fauna e gli animali.
Si passa poi alla fase intermedia che riguarda il perimetro della scuderia e prevede la collocazione di trappole contenenti un attrattivo brevettato che contiene un richiamo alimentare e ferormoni a cui 
le mosche non possono resistere e una volta catturate muoiono per annegamento.
 
 
All’interno della scuderia è invece importante utilizzare solo trappole adesivizzanti, prive di odori sgradevoli e agiscono silenziosamente e senza l’ausilio di insetticidi oppure granulari con attrattivi sessuali uniti ad insetticida.
 
 
Con costi alla portata di tutti, è possibile creare un ambiente sano e rilassante per uomini e animali.  STARBAR non ha trascurato neppure il momento del trasporto del cavallo.  Una bombola autosvuotante posizionata precedentemente nel van chiuso garantisce un viaggio confortevole e privo di insetti. 
 
 
 
 

 

Redazione
Giovanni Origgi
Direttore

Fonte: INFORMA 03-2018 - Maggio - Giugno

Commenti

BENESSERE: leggi anche...

INSTAGRAM TAKİPÇİ SATIN AL UCUZ twitter TAKIPCI AL elektronik sigara likit