Equidomus

Comunicato stampa Associazione Italiana Allevatori (A.I.A.): La zootecnia italiana protagonista nella vetrina espositiva internazionale di "Agrilevante" a Bari

Appuntamento da giovedì 10 a domenica 13 ottobre 2019 nel capoluogo pugliese che ospita una delle più importanti manifestazioni dedicate alla meccanizzazione agricola. Grazie ad un recente accordo di collaborazione con FederUnacoma e Agriumbria, esordio per gli animali della ricca biodiversità nazionale esposti dal Sistema Allevatori: A.I.A., Ara Puglia ed altre associate del Centro-Sud

Parte tra circa una settimana, giovedì 10 ottobre, per concludersi domenica 13 ottobre 2019, un’edizione di “Agrilevante ” a Bari, manifestazione a cadenza biennale organizzata da FederUnacoma  dedicata al mondo della meccanizzazione agricola, che vedrà quest’anno una interessante novità, nel nome della multifunzionalità, della specializzazione produttiva e nella valorizzazione della ricca biodiversità animale di interesse zootecnico del nostro Paese.


Ad “Agrilevante by Eima “ 2019, Esposizione Internazionale delle Macchine, Impianti e Tecnologie per le Filiere Agricole, nel capoluogo pugliese vedrà la luce il “Salone della zootecnia”, un nuovo spazio espositivo articolato tra il Padiglione 11 e la Galleria 13 della Nuova Fiera del Levante che si sviluppa su una superficie di oltre 6 mila metri quadri.


razie alla collaborazione con il Sistema Allevatori – Associazione Italiana Allevatori-A.I.A., Associazione Regionale Allevatori della Puglia-Ara ed altre associate territoriali del Centro Sud Italia – ed alla partnership  con Umbriafiere, che con la sua “Agriumbria” rappresenta una realtà fieristica con oltre cinquant’anni di esperienza nel campo della realizzazione di manifestazioni a carattere agricolo e zootecnico, verranno portati in esposizione più di 500 capi di bestiame in rappresentanza della biodiversità allevata nel meridione.


Verranno realizzate vetrine e concorsi, tra i quali una Mostra Interprovinciale delle più importanti razze bovine ad attitudine latte allevate nel nostro Paese, la Frisona e la Bruna Italiana, un Meeting  regionale della razza Pezzata Rossa Italiana, a duplice attitudine (latte e carne), una Mostra Interregionale del Cavallo Agricolo Italiano da Tiro Pesante Rapido (Caitpr), una Rassegna delle razze ovine e caprine allevate nel Centro Sud Italia, una Rassegna Interregionale cunicola con soggetti riproduttori iscritti a registro Anagrafico Anci (Associazione Nazionale Coniglicoltori Italiani); completerà il quadro un’esposizione della specie bufalina, con la razza Bufala Mediterranea Italiana, bovini di razza Jersey, Limousine, Podolica, Marchigiana, Romagnola, cavallo Murgese, Napoletano, Asino di Martina Franca, suino Apulo-Calabrese, nonché varie razze ovicaprine.


“Solo vedendo questo breve elenco di razze animali che esporremo a Bari – dichiara il presidente di A.I.A., Roberto Nocentini - , ci si può render conto dei ‘gioielli’ che può vantare la nostra zootecnia.


E’ importante per noi, come Sistema Allevatori, aver dato la disponibilità comepartner  tecnico alla realizzazione di questa interessante vetrina, di livello internazionale, rivolta principalmente all’area mediterranea e dei Balcani, anche perché ci permette di mostrare il valore della nostra pluridecennale attività a favore di un comparto fondamentale per il settore primario nazionale ad un pubblico altamente specializzato. Invitiamo quindi tutti a visitare la Nuova Fiera del Levante, nella quale si potrà prender visione dell’intera filiera agricola e zootecnica e dei suoi contenuti altamente innovativi e tecnologicamente avanzati”.


“Siamo orgogliosi – spiega Pietro Laterza, presidente dell’Ara Puglia, associata maggiormente impegnata nella realizzazione della parte zootecnica della manifestazione – di partecipare ad un evento che per ben quattro giorni sarà in grado di mostrare il meglio dell’allevamento ‘made in Italy ‘ in un contesto di un territorio, quale quello pugliese, con potenzialità importanti nel settore primario ma che al contempo deve fronteggiare ostacoli infrastrutturali e criticità che coinvolgono più comparti dell’agricoltura”.


“L’evento di Bari – aggiunge il direttore generale di A.I.A., Roberto Maddé – oltre alla parte espositiva zootecnica, che si preannuncia molto ricca ed interessante, consentirà di proseguire il percorso intrapreso dal Sistema Allevatori di formazione ed informazione tecnica; a questo proposito si segnala il Convegno di venerdì 11 ottobre mattina, a partire dalle ore 11, sul tema ‘Qualità partendo dal campo ‘, in programma nella Sala 6/7 del centro Congressi della Nuova Fiera del Levante, con relatori di primo piano provenienti dal mondo associativo, tecnico, della ricerca e dell’università. I temi trattati andranno dalla produzione di foraggi di qualità a quella di ‘latte sostenibile’, dalla zootecnia di precisione a nuovi strumenti informatici per una miglior fruibilità ed accesso a dati di interesse zootecnico”.

Redazione
Fonte: A.I.A: Associazione Italiana Allevatori

Commenti

ALLEVAMENTO: leggi anche...

INSTAGRAM TAKİPÇİ SATIN AL UCUZ twitter TAKIPCI AL elektronik sigara likit