Footall

VOLTEGGIO

volteggio.jpg

Una disciplina destinata ad avere sempre più successo, una sorta di ginnastica artistica a cavallo che sviluppa forza, coraggio e coordinazione e che si può praticare fin da giovanissimi.
E' considerata la disciplina che meglio esprime la perfetta sintonia tra uomo e cavallo. Si tratta di una sorta di ginnastica artistica a cavallo che consiste nell'eseguire esercizi a corpo libero e a tempo di musica alle andature del passo e del galoppo.
E' una disciplina regolamentata dalla F.E.I. (Federazione Equestre Internazionale) che si può cominciare a praticare fin da giovanissimi, a 5/6 anni, perché aiuta a sviluppare diverse qualità fisiche e psichiche nel bambino: la coordinazione, l'equilibrio, l'agilità, la concentrazione, il ritmo, il coraggio e la sicurezza.
E' uno sport di squadra e individuale che contribuisce ad uno sviluppo fisico sano e armonico. Comincia sempre con una graduale preparazione fisica da terra, con esercizi di ginnastica atti a sviluppare resistenza e forza, mobilità e coordinazione. Prima di salire su un cavallo vero il volteggiatore prova gli esercizi su un cavallo finto munito di maniglie (simili a quelle del fascione da volteggio sul cavallo vero), per passare in un secondo tempo a provare gli stessi su un cavallo in carne ed ossa, prima al passo, poi al galoppo.  

 

LE FIGURE DI BASE (esercizi  obbligatori)
 Posizione di "base": seduti, con le braccia aperte. E' una posizione facile solo apparentemente perché l'atleta deve imparare a stare seduto, senza sobbalzare, in perfetta armonia con i movimenti del cavallo.
La "bandiera": il volteggiatore si posiziona in ginocchio con il braccio sinistro e la gamba destra tesi in avanti e indietro. Il corpo deve restare elastico, gli arti devono seguire la flessione del cavallo.
Il "mulino": partendo da seduto il volteggiaore distende la gamba destra in alto e la porta sopra dell'incollatura del cavallo, verso sinistra, per ritornare poi nella posizione iniziale.
La "forbice": é un esercizio in due fasi, la prima fase si esegue slanciando le gambe in alto, verso la verticale; nel punto più alto inizia la sforbiciata e si ritorna seduti al contrario. Da questa posizione comincia la seconda fase che consiste nel medesimo esercizio eseguito al contrario per tornare alla posizione di partenza.
"In piedi": il volteggiatore da seduto, in posizione base, si da la spinta per portarsi in ginocchio sulla groppa del cavallo quindi, con un salto, facendo forza sulle braccia, si mette in piedi.
"L'amazzone": é una figura in due fasi (come la forbice). La prima fase consiste nell'eseguire una verticale tramite una spinta verso l'alto. Poi si scende portando le gambe, distese ed unite, sul lato sinistro del cavallo, all'altezza delle sue spalle e ci si siede un pò di sbieco. La seconda fase é una nuova spinta verso la verticale con uscita all'sterno.

 

I LIBERI
Vi sono alcuni esercizi chiamati LIBERI perché creati dalla fantasia del volteggiatore e dell'istruttore da eseguire a ritmo di musica. A seconda della categoria essi possono essere eseguiti individualmente o con un massimo di tre volteggiatori a cavallo.

 

LE CATEGORIE AGONISTICHE
Nell'agonismo il volteggio prevede categorie agonistiche diverse fasce d'età e preparazione.

 

LE CATEGORIE DI APPROCCIO O PRE-AGONISTICHE:

Cat. F e Cat. E - si inizia a praticare il volteggio entrando in squadre composte da 2 ad 8 volteggiatori riservate ai giovanissimi, dai 5 anni in su, in possesso della sola patente A F.I.S.E..
Nelle prove di Cat. F i programmi Obbligatori e i Liberi sono eseguiti al passo. Nelle prove di Cat. E gli esercizi Obbligatori sono eseguiti al galoppo e i Liberi al passo.

 

CATEGORIE A SQUADRE  (agonistiche): presuppongono il possesso del Brevetto di volteggio o patenti superiori e prevedono difficoltà maggiori sia per quanto riguarda il programma Obbligatori sia i Liberi.

 

Cat. D: squadre composte da 4 a 8 volteggiatori di età non superiore ai 18 anni (senza limite minimo di età). Negli individuali non sono ammessi volteggiatori oltre i 14 anni. La patente F.I.S.E. richiesta é la B.
Gli esercizi Obbligatori si eseguono al galoppo, con entrata ed uscita al galoppo. Il programma Libero si esegue al passo con esercizi individuali e combinati con un massimo di tre atleti sul cavallo.

 

Cat. C: squadre composte da 4 a 8 volteggiatori di età non superiore ai 18 anni. La patente F.I.S.E. richiesta é la B. Esercizi Obbligatori al galoppo. Il programma Libero al galoppo.

 

Cat. B: squadre composte da 4 a 8 volteggiatori senza limite massimo di età. La patente F.I.S.E. richiesta é la B. Gli Obbligatori si eseguono al galoppo. Il programma Libero é eseguito da un massimo di tre volteggiatori a cavallo dei quali due devono rimanere a contatto con il cavallo.


Cat. A: squadre composte da 8 volteggiatori più riserva di età non superiore ai 18 anni. La patente F.I.S.E. richiesta é la B. Solo le squadre di Cat. A possono partecipare aiCampionati Mondiali e a quelli Europei.

 

CATEGORIE INDIVIDUALI
I volteggiatori nell'ambito dello stesso concorso possono partecipare sia in categorie individuali sia di squadra.
Le categorie individuali prevedono due prove:
1° programma Obbligatorio - consiste nell'esecuzione di 7 figure obbligatorie al galoppo.
2° programma Libero - della durata di un minuto, eseguito al galoppo.
Cat. IF (indivuduale femminile): Individuale over 14 (volteggiatori di età uguale o maggiore di 14 anni), eseguono il programma completo Obbligatorio al galoppo e il programma Libero, della durata di un minuto, al galoppo. Solo gli over 14 possono partecipare a gare internazionali. Individuale under 14 (volteggiatori di età inferiore di 14 anni) ha lo stesso regolamento degli over 14 ma il programma Obbligatorio é facilitato.
Cai. MF (individuale maschile): over o under 14


CATEGORIE A COPPIE
Composte da coppie senza distinzione di sesso di età minima di 12 anni senza limite massimo. Programma libero al galoppo in due manches della durata di due minuti. Questa categoria é inserita nei Campionati Nazionali.

 

IL LONGEUR: colui che tiene la longia. E' considerato membro della squadra e deve avere abbigliamento in armonia con quello degli altri componenti. Deve aver compiuto la maggiore età ed essere in possesso della patente F.I.S.E.
Nelle categorie a squadre può avere un collaboratore che aiuta i volteggiatori nella salita a cavallo. 

 

ABBIGLIAMENTO DEI VOLTEGGIATORI BBIGLIAMENTO DEI VOLTEGGIATORI: deve essere essere semplice, sportivo e uniforme per tutti i componenti della squadra. Le scarpe devono essere leggerissime, tipo quelle da ginnastica artistica, con suola morbida e sottile.

 

CAVALLI: sono ammessi cavalli o ponies con età minima di 6 anni.
La bardatura consiste in: testiera con filetto snodato (sono ammesse rosette in caucciù), redini laterali fisse con anello ammortizzatore in gomma, fascione da volteggio, pad da volteggio, lunghina di lunghezza adeguata, frusta da volteggio regolamentare. Sono accettate (non obbligatorie) fasce da lavoro e altre protezioni, cuffietta e pettorale, protezioni in agnello o altro materiale sotto le parte in cuoio. Non sono ammessi martingale o altro elemento non menzionato.

Redazione

Commenti

VOLTEGGIO: leggi anche...