Equidomus

Appuntamento per il 24 e 25 Ottobre a Roma con il seminario "Cavallo e cavaliere tra tecnica, cultura e scienza".

L'appuntamento è organizzato dalla FISE ed è patrocinato da CONI e AONI.

seminario.jpg

Cultura scienza e tecnica messe a disposizione del mondo del cavallo grazie al secondo grande appuntamento organizzato dalla Federazione Italiana Sport Equestri i prossimi 24 e 25 ottobre.

 

Prosegue, infatti, il progetto “Cavallo e cavaliere tra tecnica, cultura e scienza” e dopo il successo registrato nello scorso marzo, a fine ottobre è attesa la partecipazione, tra gli altri, del Dott. Andrew McLean.

 

Il Seminario si terrà a Roma, per la parte teorica presso la sede del CONI - Largo Lauro De Bosis, 1 - e per la parte pratica negli impianti dell’Ippodromo Militare Gen. Pietro Giannattasio (Tor di Quinto).

 

L’appuntamento sarà valido anche come formazione e aggiornamento degli istruttori e dei tecnici federali di tutti i livelli e di tutte le discipline, ma la partecipazione è aperta naturalmente a tutti i tesserati FISE

 

“Cavallo e cavaliere tra tecnica, cultura e scienza” è un progetto multidisciplinare, organizzato dalla FISE con il patrocinio di CONI e AONI (Accademia Olimpica Nazionale Italiana) a prevalente carattere culturale, formativo e volto alla diffusione di una corretta cultura del cavallo e degli sport equestri, riunendo elevate competenze tecniche ed evidenze scientifiche, risultato dei più recenti studi e ricerche nell’ambito dell’apprendimento e della formazione del cavallo, del miglioramento del suo benessere e dunque delle prestazioni sportive, quindi anche della corretta relazione tra cavaliere e cavallo.

 

Il progetto prevede il coinvolgimento delle istituzioni, dei principali organismi e delle qualificate competenze che si occupano a livello nazionale ed internazionale di attività sportiva e tecnica equestre, nonché di studi e iniziative nel contesto delle molteplici scienze equestri e del benessere del cavallo.

 

Il Dr. Andrew McLean è un tecnico di livello internazionale che allena e lavora con diversi cavalieri di alto livello, tra cui anche campioni del mondo ed olimpionici, utilizzando un approccio multidisciplinare per l’addestramento ed il lavoro dei cavalli che si basa innanzitutto sulla conoscenza delle modalità di apprendimento del cavallo (Teoria dell’apprendimento).

 

McLean promuove, basandosi sull’evidenza scientifica, il benessere del cavallo durante l’addestramento e le competizioni, applicando metodi scientifici in grado di identificare le tecniche più efficaci ed evidenziando quali, al contrario, sono inefficaci e causa di sofferenza per l’animale.

Redazione
Fonte: www.fise.it

Commenti

FORMAZIONE: leggi anche...

INSTAGRAM TAKİPÇİ SATIN AL UCUZ twitter TAKIPCI AL elektronik sigara likit