Equidomus

Al Centro Internazionale del Cavallo, presso le Scuderia della Mandria, il secondo stage di Equitazione Comparativa.

A confronto le diverse scuole di pensiero. Importante e significativo l'intervento del Commissario Straordinario della FISE, l'Avv. Gianfranco Ravà che ha sottolineato il punto di vista odierno della Federazione sul tema del benessere del cavallo.

garavini2(2).jpg garavini1.jpg

Il giorno 17 luglio, presso le Scuderie della Mandria, al Centro Internazionale del Cavallo, ospitato dal patron di casa Massimo Garavini, ha preso il via il secondo Stage di Equitazione Comparativa atto al confronto tra più linee di pensiero che, all’unisono, mirano all’insegnamento di un’equitazione rispettosa del cavallo, delle sue necessità fisiologiche ed atletiche, incluso il suo benessere psicologico.

 

La scuola Evolutiva, di cui la comparazione è un mezzo tra gli altri per diffondere informazioni atte alla conoscenza di metodi rispettosi, vuole mantenere saldi i buoni principi delle esperienze classiche, aiutandosi nel miglioramento mediante le nozioni scientifiche che riguardano il cavallo e che vanno dalla biomeccanica alla medicina sportiva, per passare dalle conoscenze etologiche e comportamentali che rendono il cavallo un animale cognitivo e senziente.

 

La volontà prima della comparazione è la ricerca della relazione col cavallo, nel rispetto delle alterità.

 

I lavori si sono aperti con una nota del Commissario Straordinario della FISE Gianfranco Ravà che ha sottolineato il punto di vista odierno della Federazione sul tema del benessere del cavallo, condannando apertamente ogni violenza, compresa la rollkur e menzionando al riguardo la normativa di condanna elvetica, che era un po’ la mission dello stage: confrontare le diverse scuole di pensiero nel raggiungimento di un obbiettivo nel rispetto assoluto dell’animale. Direi che i risultati dell'incontro ci incoraggiano ad andare avanti. I partecipanti all'evento del 17 luglio sono stati cinque binomi cavallo-cavaliere e cinque istruttori, i quali hanno lavorato in campo ognuno con un binomio estratto a sorte, evidenziandone i problemi ed indicando la via della risoluzione, iniziata in campo.

 

Gli istruttori sono stati: Antonello Ruzittu (agonista di dressage e tecnico federale), Massimo di Carlo (Equitazione Evolutiva) entrambi co-fondatori di Equitazione Comparativa assieme a Fabrizio Buccarella e Nadia Ghibaudo; il Dott. Giancarlo Mazzoleni (Equitazione Sentimentale), Francesco Vedani (Ars Equitandi), Francesco Melpignano (presidente del Gruppo Italiano E.D.L.).

 

La messa a punto per uno Stage ancora più redditizio in termini di fruibilità e diffusione delle informazioni è stata arricchita da quest’ultimo evento che ha seguito un primo "esperimento" in data 7/8 giungo.

 

Così si prevede che, al prossimo appuntamento, la struttura dell'incontro acquisisca ancora miglioramenti in collaborazione stretta col Direttore Tecnico Massimo Garavini che ha giá preannunciato grandi novitá. Prossimo Stage: 28 Settembre 2014

 

In allegato è possibile leggere la bella lettera inviata dall’Avv. Gianfranco Ravà, Commissario Straordinario della FISE.

Massimo Garavini

Commenti

VARIE: leggi anche...

INSTAGRAM TAKİPÇİ SATIN AL UCUZ twitter TAKIPCI AL elektronik sigara likit