Volkswagen Tuareg

A Tortona il mondo del dressage a confronto

Al C.I. Il Torrione la tappa di Coppa Italia

_2017/dressagegenerica(5).jpg
Dopo un avvio nella giornata di sabato 6 aprile in condizioni climatiche ottimali, domenica 7 aprile si sono concluse le giornate della Terza Tappa della Coppa Italia a Tortona nelle strutture del Centro ippico del Torrione in un’atmosfera autunnale, ma in un ambiente sportivo estremamente positivo sia per l’organizzazione dell’evento che per il numero e la qualità tecnica dei partecipanti.
 
 
 
I terreni, come sempre a Tortona, hanno retto bene anche alle condizioni climatiche avverse dell’ultima giornata di gare, che vedeva i campi di gara all’aperto, due campi in contemporanea dato l’alto numero della partecipazione, e i campi prova al coperto. 
 
 
 
Il Torrione dispone infatti di ben cinque strutture coperte.
 
 
 
Oltre che un appuntamento agonistico, l’evento di Tortona è stato l’occasione per una riunione tecnica di tutti i cavalieri e istruttori presenti con i responsabili del dipartimento Dressage FISE.
 
 
 
In particolare, venerdì 5 aprile, erano presenti la signora Grazia Basano, in qualità di Consigliere referente per la disciplina in Consiglio federale, l’ingegner Cesare Croce nella sua qualità di responsabile del dipartimento, il tecnico del settore giovanile signora Anna Merveldt e il veterinario di squadra Dottor Marco Eleuteri.
 
 
 
È stato un incontro nel quale è stato fatto un primo bilancio dell’attività del primo trimestre 2019, che ha visto un’intensa partecipazione dei nostri binomi anche all’estero, e sono stati tracciati criteri e calendari dell’attività del settore che porterà i nostri atleti a partecipare ai Campionati Europei giovanili di San Giovanni in Marignano e senior di Rotterdam.
 
 
 
Dai Responsabili del Dipartimento sono stati anche sottolineati nuovamente i criteri di selezione, che saranno oggettivi, e quelli che riguardano il benessere del cavallo.
 
 
 
Atleti, istruttori e proprietari devono considerare come prioritaria l’attenzione, che deve essere posta per presentare i cavalli agli appuntamenti di quest’anno nelle migliori condizioni fisiche e psichiche.
 
 
 
Non è sufficiente che il cavallo sia nelle condizioni che vengono definite tecnicamente “fit to compete”, ma deve essere anche in condizioni psicologiche positive “Happy Horse”! 
 
 
 
I risultati nascono in scuderia e sono una conseguenza anche di questa attenzione e non solo di una scrupolosa preparazione tecnica in campo.
 
 
 
La signora Basano ha portato i saluti del presidente avv. Marco di Paola e confermato il rinnovato interesse del Consiglio Federale per la disciplina, attestato da una sempre più attenta organizzazione del dipartimento, l’acquisizione dei tecnici per tutti i livelli di età e non ultimo l’incremento significativo di risorse economiche necessarie per garantire agli atleti assistenza tecnica e opportunità di partecipare all’attività agonistica.
 
 
 
Molto significativi gli importi destinati alla dotazione dei montepremi per Coppa Italia. Campionati e Manifestazioni di interesse federale.
 
 
 
Questo investimento sportivo ha dato riscontri molto evidenti sia nell’incremento numerico che di tasso qualitativo dei binomi a tutti i livelli.
 
 
 
Un ringraziamento particolare della Federazione soprattutto nel settore giovanile è stato attribuito ai genitori, che sono i principali artefici dell’attività sportiva in tutte le discipline equestri!
 
 
 
Il responsabile del dipartimento ingegner Croce, al termine della prima giornata di gara, ha ringraziato il presidente del Centro ippico il Torrione, Camillo Rangone, per l’ottima organizzazione di questa tappa di Coppa Italia, che ha ampiamente ripagato delle delusioni di inizio anno, che avevano costretto i Comitati Organizzatori ad annullare le prime due tappe.
 
 
 
I binomi presenti a Tortona hanno a dimostrato i progressi tecnici sia dei giovani atleti, che dei binomi in via di formazione nella prospettiva di una partecipazione italiana con la squadra ai campionati europei senior di Rotterdam. 
 
 
 
Children, Junior, Young Rider e Under 25 hanno ottenuto percentuali crescenti rispetto all’inizio di stagione, che, con il tempo ancora a disposizione, consentono di ipotizzare una partecipazione competitiva ai Campionati europei di San Giovanni in Marignano.
 
 
 
Anche i binomi senior a livello Grand Prix stanno aumentando in numero e in qualità tecnica, per cui i responsabili del dipartimento ritengono vi siano le condizioni per una partecipazione ai Campionati europei a Rotterdam, dopo un periodo di assenza del nostro team.

Redazione


Fonte: FISE: Federazione Italiana Sport Equestri

Commenti

DRESSAGE: leggi anche...

INSTAGRAM TAKİPÇİ SATIN AL UCUZ twitter TAKIPCI AL likit al