Cover Technology

GRUPPO ITALIANO ATTACCHI.
Con Stile Italiano - parte 2/2

Di Lester Dagge. Photo credits Dario Mastria, Luigi Mossali e Giovanni Vitale

_2017/Schermata-07-2458694-alle-15.14.08__1(1).jpg
Mario Bozzini, con Phaeton di fine 800 e pariglia di polacchi

_2017/Schermata-07-2458694-alle-15.30.17__1.jpg
Fiorenzo Erri Tandem di Spagnoli e Dog Car Cesare Sala

_2017/Schermata-07-2458694-alle-15.30.27__1.jpg
In Ingresso all´Ippodromo del Galoppo Costanzo Tameni, T4 di Spagnoli e Gran Break Cesare Sala passa sotto le tribune

_2017/Schermata-07-2458694-alle-15.30.49__1.jpg
Anna Della Vedova, Milord Locati e Singolo Frisone

_2017/Schermata-07-2458694-alle-15.31.04--1.jpg
Schieramento finale per le Premiazioni davanti alla tribune

PRESENTAZIONE
 
Supportato da queste informazioni e utilizzando le mie conoscenze di guida, ritengo che vadano apprezzate anche le differenze regionali e culturali.
 
Un esempio è la carrozza Military che non si vede nel Regno Unito.
 
Il design di questo veicolo leggero condivide le caratteristiche che successivamente caratterizzarono un’ icona fra le automobili italiane, la Fiat Cinquecento amata in tutto il mondo!
 
Al CIAT San Siro abbiamo valutato 3 carrozze Military e tutte condividevano tradizione e qualità, ed è stato giusto che uno di questi guidato da Stefano Paschera
diventasse il campione assoluto della manifestazione.
 
Il concorso ha visto un mix eclettico di veicoli, dagli umili Military alla più grande Chaise Phaeton.
 
È stato bello vedere i veicoli più rari come Milord, Duc, Demi Phaeton e Tandem Cart utilizzati con grande effetto.
 
Lo standard e la qualità erano molto alti.
 
Era ovvio l’ammontare di cura e orgoglio messo in questi preziosi veicoli.
 
È stato incoraggiante annotare il numero di nuovi arrivati a partecipare con i loro veicoli replica basati su progetti originali.
 
Ciò ha permesso ai neofiti di partecipare e godersi la competizione e, si spera, che ciò li incoraggi a tornare con un veicolo originale la prossima volta! Il livello di Presentazione è stato incoraggiante, anche se un occhio inglese critico ha visto alcune “opportunità interessanti” per dare consigli sul posizionamento dei finimenti e il loro adattamento.
 
È importante incoraggiare i nuovi arrivati e suggerire come migliorare per la prossima volta.
 
Credo che il Gruppo Italiano Attacchi vedrà un grande miglioramento nei prossimi anni.
 
 
 
ROUTIER E MANEGGEVOLEZZA
 
Al termine della Presentazione, i concorrenti si sono avviati lungo la Routier sul perimetro del pittoresco parco di San Siro prendendo la famosa pista di San Siro Galoppo.
 
Questo ha funzionato nonostante il programma di corse che era slittato dal giorno precedente a causa del tempo inclemente.
 
I concorrenti hanno dovuto affrontare una serie di semplici “Difficoltà” sul percorso per testare le loro abilità di guida e poi tornare alla base per completare il loro corso “Maneggevolezza”.
 
Il percorso di Maneggevolezza conclusivo, tenutosi nell’arena di La Maura ha proposto ai concorrenti linee scorrevoli e si è dimosttrato adatto per soddisfare l’ampia varietà di attacchi, inclusi piccoli singoli pony, pariglie, tandem e Tiri a 4.
 
Lo standard di guida era molto buono con un alto livello di competenza dimostrato in tutto.
 
I team a 4 impressionanti hanno dimostrato abilità eccezionali, in particolar, il team di muli di Matteo Pellizzer, che possiamo definire, nel migliore dei casi, abbastanza impegnativo.
 
Il noto guidatore, Fiorenzo Erri, ha debuttato coraggiosamente con il suo spettacolare ed immacolato attacco a tandem, conquistando l’ambito miglior riconoscimento
nella Prova di Presentazione.
 
Purtroppo, a causa di un leggero incidente nei coni, non è stato in grado di concludere il suo percorso, ma questo è il fascino dell’ Attelage, “non si sa mai chi è il vincitore finché l’ultima persona canta!”
 
 
 
PREMIAZIONI
 
Al termine della Maneggevolezza, tutti i concorrenti schierati in un’imponente sfilata si sono diretti verso l’ippodromo per una presentazione formale davanti alla tribuna dove sono stati annunciati tutti i vincitori e consegnati i premi di Categoria e sono stati rilasciati con i trofei più ambiti dall’amministratore delegato Stefano Marzullo, da Fabrizio Procino e Stefano Mari della Snaitech.
 
È stato delizioso che campione assoluto sia stato proclamato Stefano Paschera con il suo pony Welsh il suo Military italiano.
 
Emanuela ha offerto un bellissimo commento agli spettatori affascinati, trasmesso sulla televisione italiana, ringraziando così con decisione il duro lavoro dei concorrenti e degli organizzatori del 3 ° Concorso Internazionale di Attacchi di Tradizione “Carrozze a San Siro”.
 
Questo evento ha celebrato patrimonio di carrozze tradizionali e delle case produttrici italiane e ha confermato Milano come capitale europea dello stile ... sia in passerella che dentro l’ippodromo!
 
Bravo al Gruppo Italiano Attacchi!

Redazione


Fonte: Gruppo Italiano Attacchi

Commenti

ATTACCHI: leggi anche...

INSTAGRAM TAKİPÇİ SATIN AL UCUZ twitter TAKIPCI AL elektronik sigara likit