EcoPlus

Crostacei bolliti vivi in acqua bollente: una petizione per vietare questa pratica

La raccolta firme vanta già più di 23.000 adesioni, si propone di prendere come esempio la legge svizzera

_2017/immersione_crostacei_acqua_bollente_est.jpg
Ogniqualvolta che andiamo in un ristorante di pesce vediamo subito, davanti all’entrata, una vasca o un bancone ove si trovano granchi e aragoste vive. Esse sono lì per essere scelte dai clienti per poi essere immerse nell’acqua bollente a subire una dolorosa e orribile morte.
 
Per questo motivo è stata indetta una petizione che ha già raccolto più di 23.000 firme e che propone metodi meno crudeli per poter cucinare i crostacei.
 
In Svizzera è già stata applicata una normativa che impedisce di cucinare vivi questi animali: si spera che la legge elvetica venga presa come esempio e che anche in Italia venga emanata una norma simile.
 

Redazione
Fonte: Change.org

Commenti

ANIMALI: leggi anche...