Nord Piave

Gremiti i bordi campo a Mustonate per il Concorso di Attacchi di Tradizione.

Domenica 5 ottobresi è svolta la 4a Edizione del Concorso Internazionale di Attacchi di Tradizione di Lissago: molti concorrenti in gara, un folto pubblico ad applaudire, ottima organizzazione ed una splendida giornata di sole!

lissago-attacchi.jpg
Pubblico a bordo campo durante la Prova di Maneggevolezza

Bellissima giornata al Borgo di Mustonate per il 4° Concorso Internazionale di Attacchi di Tradizione: clima estivo e tantissimo pubblico, bordi campo gremiti,ad ammirare e applaudire lo spettacolo offerto da eleganti carrozze, cavalli perfettamente toelettati, finimenti luccicanti ed equipaggi davvero splendidi.

 

Tutto era stato preparato con cura ed attenzione per garantire un evento all’altezza delle aspettative e del contesto internazionale.

 

In prima linea lo staff del Gruppo Italiano Attacchi, infaticabile, insieme all’efficiente personale del Centro di Mustonate, poi la professionalità delle Giacche Verdi capitanate da Adriano Bernini, che ormai sentono questa scadenza come propria, ed ancora la disponibilità e la puntualità degli addetti in campo e della Segreteria, il tutto con l’autorevole supervisione del Barone Christian de Langlade, Presidente dell’Association Internationale, d’Attelage de Tradition, presente a Lissago già dal Venerdì.

 

Sin dalla mattina si prospettava un evento davvero speciale: appassionati e curiosi, locali e provenienti da diverse province del Nord Italia fra il pubblico, fotografi e operatori TV, tutti decisi a rimanere a godersi per l’intera giornata l’atmosfera di altri tempi evocata dalle carrozze, alcune delle quali veri gioielli d’epoca, dall’Americane di metà 800 presentata da Pasquale Beretta, al Rally Cart Dos a Dos di Alfonsi Locati condotto da Francesca Villa, al Break di Belloni di Edgardo Goldoni, fino allo splendido Gran Break Cesare Sala di Costanzo Tameni.

 

Concorso Internazionale, Giuria Internazionale in un Centro che da sempre ospita eventi che coinvolgono atleti singoli o squadre impegnate nelle discipline equestri sia a livello europeo che extraeuropeo. Il lago di Varese a fare da sfondo alla Prova di Presentazione, poi la partenza per il percorso di campagna ed, infine, nel pomeriggio la prova di Maneggevolezza.

 

Cinque le Categorie degli Attacchi in gara fra cui meritano una particolare attenzione i Tiri a 4 , ben 9 in campo, una vera novità nel panorama italiano! ! Una "chicca" il Tiro a 4 di Muli presentato da Jozsef Dibak altro nome importante per gli attacchi internazionali, vincitore quest’anno della Coppa delle Alpi e del Danubio.

 

E che dire della grazia delle signore a cassetta Chiara, Francesca, Laura, Paola, che ieri hanno mostrato fascino e bravura alle redini lunghe. Ed anche tanti giovani o giovanissimi alle loro prime esperienze, tutti entusiasti della possibilità di esserci insieme ai più esperti nel panorama nazionale degli Attacchi da Francesco Mattavelli, ad Angelo Bianchi, a Edgardo Goldoni.

 

Concerto pomeridiano del Corpo Musicale San Giuseppe condotto dal Maestro Ivo Fibioli, che ha accompagnato anche le premiazioni con l’Inno Nazionale e il carosello finale al suono della Marcia di Radetzsky. Tanti applausi e tanto pubblico. I vincitori: Chiara Usuelli nella Categoria Pony, Gianluigi Orsenigo per i Singoli, Fiorenzo Erri nella Categoria Pariglie, Costanzo Tameni nei Tiri a 4 e Jozsef Dibak nella categoria Tiro a 4 Muli..

 

Trofeo Rossi d’Angera assegnato all’attacco con il miglior punteggio in Presentazione, quello di Fiorenzo Erri:pariglia di KWPN attaccata ad un o Spider Phaeton di Flandrau-NY del 1870. Trofeo di Tradizione GIA a Giorgio Balzaretti, Socio che ha conseguito con i due migliori risultati (somma dei punteggi assoluti) nei Concorsi di Tradizione GIA 2014 (Le Fracce, La Venaria Reale e Lissago).
 

Redazione
Fonte: www.gruppoitalianoattacchi.it

Commenti

ATTACCHI: leggi anche...