Cover Technology

Gli sport equestri si fermano in tutto il mondo per quattro settimane

Dopo la presa di posizione della FISE in Italia, arriva anche la raccomandazione ufficiale della FEI di annullare tutti gli appuntamenti equestri nel calendario internazionale per quattro settimane.

_2017/coppe-fei-hp.jpg


La comunicazione è arrivata nella serata di ieri, ma erano già molti gli eventi, anche di massimo livello, annullati o rinviati a causa della pandemia da Coronavirus. 

 

“La diffusione del Coronavirus Covid-19 – si legge nell’Official Statement della FEI (guarda QUI)  ha preso una brusca svolta e lo sport in tutto il mondo ne è colpito. Noi come comunità dobbiamo dare il nostro contributo per limitare la diffusione di questo virus, poiché prima può essere contenuto, prima saremo in grado di tornare alla vita normale e allo sport normale.

 

questo è qualcosa che ogni altro sport sta facendo. (…) alla luce del numero crescente di persone colpite dal virus e delle restrizioni imposte dai governi nazionali, la FEI raccomanda vivamente agli organizzatori di annullare tutti gli eventi per le prossime quattro settimane fino a una nuova valutazione della situazione. (…) I nostri pensieri sono con tutti voi e crediamo fermamente che la nostra comunità farà la cosa giusta e lavorerà per sostenersi a vicenda durante questa crisi ".

 

Sempre ieri, venerdì, è giunta la notizia dell’annullamento della finale di Coppa del Mondo di salto ostacoli e dressage di Las Vegas (15-19 aprile) alla quale avrebbero dovuto partecipare per il jumping il Carabiniere scelto Emanuele Gaudiano e il 1° aviere scelto Emilio Bicocchi.

Per il salto ostacoli annullato giovedì 12 marzo, proprio nella giornata nella quale avrebbe dovuto iniziare, anche il The Dutch Masters a 's-Hertogenbosch del Rolex Grand Slam (il nostro Emanuele Gaudiano era tra gli iscritti) e, tra gli altri, il Saut Hermes di Parigi (20-22 marzo), lo Z-Tour di Zangersheide in Belgio (26 marzo-12 aprile) e per ora la prima tappa (ma sicuramente tutto) dello Spring Tour di Peelbergen in Olanda (26-29 marzo).

 

Sospese anche tre tappe del Longines Global Champions Tour - Città del Messico (26-29 marzo), Miami (2-4 aprile) e Shanghai (8-10 maggio) mentre oggi e domani si chiudono in anticipo il Sunshine Tour a Vejer de la Frontera e il Mediterranean Equestrian Tour Oliva Nova in Spagna e il Winter Equestrian Festival di Wellington (non disputeranno quindi i successivi week-end di gare programmati).

 

Per il completo non si disputerà nemmeno l’Event Rider Masters di Burnham Market, Chatsworth, Arville e Jardy (quattro tappe in Inghilterra, Belgio e Francia da marzo a luglio) e, per il dressage, tutti i principali CDI tra i quali il CDI-W 's di Hertogenbosch (12-14 marzo) e in Italia il CDI di Ornago (19-22 marzo) e il CDI di San Giovanni in Marignano (26 al 29 marzo).

 

Come per tutti gli altri sport, di fatto è azzerata l’attività internazionale in Italia per ogni disciplina equestre. Tra gli eventi annullati ci sono il Milano Jumping Challenge di Gorla Minore (quattro settimane dal 11 marzo al 5 aprile) il Toscana Tour di Arezzo (quattro settimane dal 16 marzo al 12 aprile) di salto ostacoli; il CEI di Carovigno (13-15 marzo) per l'endurance; il CRI di Cremona (26-27 marzo) di reining; i CCI dei Pratoni del Vivaro (26-29 marzo) e Montelibretti (9-12 aprile); il CVI di Fossalta di Portogruaro (9-12 aprile) per il volteggio. 


 

(Nella foto © FEI: i due Trofei della FEI World Cup™ 2020 di salto ostacoli e dressage)

Redazione


Fonte: FISE: Federazione Italiana Sport Equestri

Commenti

EVENTI: leggi anche...