Guidolin Equibar

Notiziario GIA:In Viaggio con il Circo

"La storia del circo precede gli Stati Uniti, ma nessun altro paese ha mai portato questo spettacolo a un tale livello di intrattenimento e competenza"

_2017/foto1-1.jpg _2017/foto1-2.jpg _2017/foto1-3.jpg _2017/foto1-4.jpg _2017/foto1-5.jpg

Di Emanuela Brumana, photo credits Emanuela Brumana
 

Nessun altra contea di questo paese, può rivendicare un ricco patrimonio circense come Sarasota, in Florida. Visitare il Ringling Circus Museum di questa amena località significa entrare in un ambiente fantastico: vi sono esposti cimeli personali di famosi artisti, dai clown, ai domatori di animali, dai trapezisti ai giocolieri.
 
 
E poi si può ammirare una quantità di oggetti di scena circensi, come il famoso cannone, i guardaroba da parata, i bagagli originali …e tutto intorno le pareti tappezzate da serie di coloratissimi manifesti pubblicitari d’epoca.
 
 
 
Ciò che affascina di più è l’esposizione di un gran numero di enormi carri di servizio e da parata, che, trasportati sui binari, “traslocavano” da una città all’altra centinaia e centinaia di persone, di animali, di attrezzature.
 
 
 
Non solo, una volta arrivati,attaccati per lo più a cavalli o a muli, ma anche a zebre o cammelli sfilavano coloratissimi, con musica e numeri di vario intrattenimento per richiamare pubblico.
 
 
 
Il primo spettacolare carro che vi s’incontra è il famoso Five Graces Band Wagon (Carro delle 5 Grazie), che era uno dei carri principali delle sfilate, con cui si annunciava l’arrivo del Circo in città.
 
 
 
Era attaccato per l’occasione a 20 pariglie, cioè 40 cavalli.
 
 
 
Trasportava una banda di musici professionisti, che suonavano durante la parata.
 
 
 
E’ costruito in legno e ferro e pesa 10 tonnellate; è decorato con una varietà di motivi mitologici ed eseguito in stile rococò: le 5 Grazie rappresentano Columbia e le 4 Stagioni. 
 
 
Prodotto dalla Fielding Bros. Wagon Company di New York nel 1877/1878 per l’Adam Forepaugh Circus, acquisito quest’ultimo nel 1890 dal circo Barnum& Bailey, anche il carro era incluso nell’acquisto.
 
 
Barnum & Bailey partirono per l’Europa nel 1898 per una tournée e vi portarono questo carro con i 40 cavalli e là lo usarono fino al 1902, quando completarono la loro stagione e tornarono in America.
 
 
 
Nel frattempo era stato costruito il Two Hemispheres Bandwagon (Carro dei due Emisferi) pronto per la stagione del 1903 e così il Five Graces non fu più utilizzato con l’attacco a 40 cavalli, sebbene continuasse a fare parate fino al 1918.
 
 
 
Ricoverato in deposito dal 1921 al 1924, fu poi trasportato a Sarasota.
 
 
 
Rimase lì fino al 1933, quando fu spedito in Perù, per la parata del Circo Hagenbeck-Wallace del 1934. In Perù, rimase depositato fino al 1942, allorchè fu restituito al Ringling & Barnum Circus e fu usato dal 1943 al 1945.
 
 
 
Poi andò definitivamente in pensione a Sarasota, nei terreni della tenuta di John Ringling. Collocato nel Ringling Circus Museum è stato completamente restaurato, dipinto di rosso con le incisioni fatte in foglia d’oro. Proprio di fronte c’è il Two Jester Calliope
(Calliope dei Due Giullari): il calliope, uno strumento musicale, che produce suono inviando gas, in origine vapore o aria compressa più di recente, attraverso una serie di fischietti.
 
 
 
Un calliope è in genere molto rumoroso.
 
 
 
Anche alcuni piccoli calliope sono udibili per miglia.
 
 
 
Non c’è modo di variare il tono o il volume.
 
 
 
Musicalmente, le uniche variazioni possibili sono l’altezza, il ritmo e la durata delle note.
 
 
 
Nelle parate circensi il Calliope chiudeva la sfilata, lasciando al suo passaggio il persistere della “musica del Circo”.
 
 
I calliope circensi erano autosufficienti, montati su un carro scolpito, dipinto e dorato trainato da cavalli.
 
 
Gli strumenti a vapore avevano spesso tastiere in ottone.
 
 
Questo era, in parte, per resistere al calore e all’umidità del vapore, ma anche per la lucentezza dorata dei tasti.
 
 
Altri materiali utilizzati sono legno, ferro, rame e gomma.
 
 
 
Il Two Jester Calliope con i suoi 36 fischietti è il più grande esistente fu costruito da Leonard Ainsworth e Charlie Luckie nei vecchi quartieri di Denver tra il 1919 e il 1920 per il Sell-Foto Circus. Nel 1932, Jess Adkins, che era allora il direttore del Ringling Hagenbeck-Wallace Circus, decise di portare il Two Jester in strada per usarlo per molti concerti.
 
 
 
Nel 1934 fu utilizzato nella famosa parata di Hagenbeck- Wallace in Perù, una delle più lunghe e colorate parate circensi di tutti i tempi.
 
 
Rimase lì fino alla stagione 1941, quando fu riportato al Ringling-Barnum Circus per essere usato.
 
 
Venne anche ridipinto: corpo bianco, intagli, decorazioni e i due giullari dorati, la cassa del carro rossa.
 
 
Impressionante è lo spazio dove, nel Museo, sono collocati molti altri carri con cui il Circo viaggiava.
 
 
Un altro dei carri più suggestivi è il Centennial Bell Wagon (Carro con le Campane).
 
 
Fu il primo carro costruito direttamente dai Ringling per le parate, mente la politica precedente era di acquistare i carri di seconda mano.
 
 
Il progettista creò un design a struttura aperta, che accentuava la foggia le campane anziché l’alloggiamento scolpito. 
 
 
 
Ciò è stato reso possibile dalla dimensione delle campane, tanto grande da impedire di passare in secondo piano nella progettazione generale. 
 
 
Le campane furono prodotte da una ditta specializzata a Milwaukee, Wisconsin. 
 
 
 
Avevano diametro da 48 a 91cm in basso e da 38 a 71 cm in altezza. Sebbene sia l’unica montata su un supporto, la campana più in alto non ruota, ma è stata fissata in posizione, così come le altre campane.
 
 
Le campane suonate da un batacchio attivato da una leva nella consolle posteriore. 
 
 
 
Il piccolo numero di campane, nove, limita i brani musicali a quelli con le melodie più semplici.
 
 
 
Da citare sono anche il Carro Biglietteria, costruito nel 1911, vendeva più di 10.000 biglietti al giorno per ogni singola performance, e poi il Carro Gabbia per animali feroci e quello Vetrina dei serpenti e tanti ,altri carri dedicati ad alloggi, al trasporto attrezzature di scena…insomma, una vera meraviglia. Se vi troverete in zona, non mancate, quindi, una visita al Ringling Circus Museum di Sarasota (FL) per immergervi nelle atmosfere magiche dello spettacolo più grandioso al mondo.

Redazione
Fonte: GIA: di Emanuela Brumana

Commenti

ATTACCHI: leggi anche...

INSTAGRAM TAKİPÇİ SATIN AL UCUZ twitter TAKIPCI AL elektronik sigara likit