EcoPlus

L'Amatoriale va in scena

Il resoconto di Paola Corsaro di due manifestazioni, tenutesi rispettivamente a Fiuggi (Frosinone) il 28 e 29 aprile e Capranica Scalo (Viterbo) il 10 giugno 2018, valide per l'assegnazione del Trofeo Mattavelli 2018

_2017/gia_amatoriale.jpg
Riziero Gerardi. _2017/gia_amatoriale_2.jpg
Alvaro Pitocco.
Proseguendo nella consueta tradizione dello sport amatoriale in luoghi di fascino ambientale, Caffè e Carrozze cavalca il palcoscenico sportivo del Centro Italia con due iniziative valide per l’assegnazione del Trofeo Mattavelli 2018.
 
CENTRO EQUESTRE “IL LAGO”
FIUGGI (FR) 28 E 29 APRILE
 
Lo sport è di scena. Caffè e Carrozze ha disputato la tappa primaverile del Trofeo SPORTATTACCHI, valida per il Trofeo FRANCESCO MATTAVELLI 2018, presso il circolo sportivo del nostro socio Alvaro Pitocco.
 
Gli 11 equipaggi tra singoli e pariglie, alcuni dei quali neofiti, si sono messi alla prova in un ben articolato percorso costruito secondo quanto stabilito dal recentissimo regolamento comune a GIA e alla Fitetrec-Ante con la quale il Gruppo Italiano Attacchi ha stretto un accordo di collaborazione. Nulla di meglio di raccogliere opinioni, giudizi e suggerimenti dai concorrenti.
 
Pasquale Pisani, primo classificato nelle due manche e nella graduatoria finale dei singoli, vice-presidente GIA, ha così commentato: “Il percorso previsto dal recente Regolamento, redatto dal GIA e dalla Fitetrec-Ante, regala ai concorrenti una prova tecnica di ottima qualità. Il percorso è completamente diverso da quello previsto dai regolamenti FISE e permette di acquisire maggior capacità attraverso l’aumento dell’esperienza sul campo. I cavalli rispondono bene alle prove richieste: fondamentale è l’allenamento quotidiano o, almeno, frequente degli animali durante i periodi che intercorrono tra una gara e l’altra. Personalmente sono molto favorevole a sperimentarmi in questo tipo di nuovo percorso perché sono convinto che- grazie anche al recente accordo con Fitetrec-Ante il mondo dello sport degli attacchi sarà maggiormente conosciuto dal pubblico anche dei non addetti ai lavori.”
 
Antonio Di Costanzo, secondo e terzo classificato per la categoria Singoli, ha così commentato: “Ritengo che la numerazione delle porte, prevista dal nuovo Regolamento, sia più efficace e semplice da seguire per gli equipaggi. Il nuovo percorso non presenta particolari asperità, né per driver e groom, né tantomeno per gli animali. Per uno come me che ama cimentarsi tra porte e passaggi e mettere alla prova l’acquisizione tecnica del proprio cavallo durante il lavoro a casa, si accolgono ben volentieri novità come queste.”
 
David Giorgi, “animatore” tecnico di Caffè e Carrozze, ha così riferito: “Personalmente ho molto apprezzato il nuovo percorso, così come previsto dal recente regolamento, per motivi squisitamente tecnici. Difatti, la costruzione del percorso di gara con passaggi obbligati attraverso corridoi sia con barriere a terra che con curve definite, permette una vera prova di abilità per tutto l’equipaggio.
 
L’abolizione delle lettere sugli ostacoli fissi e l’aumento dei passaggi obbligati danno l’idea di una maggiore durata del percorso.
 
Apprezzo particolarmente quanto stabilito a proposito della sicurezza e del benessere degli animali: il percorso al trotto, precedente all’entrata ne campo di gara, finalizzato a evitare che un animale non in forma ottimale possa essere soggetto allo stress da prova sportiva, testimonia la crescita anche culturale del settore amatoriale, non solo quella tecnica e ludica.”
 
Così ha commentato il secondo classificato nella categoria pariglie, Riziero Gerardi: “Le peculiarità tecniche del percorso, previste dal nuovo regolamento, regalano alcune difficoltà alla capacità degli equipaggi in termini di maggior numero di porte obbligate e ostacoli fissi, costituiti da bidoni o barriere. Tuttavia apprezzo tale innovazione anche perché implica una possibilità di acquisizione della tecnica soprattutto da parte dei cavalli con lavoro sempre in progress.
 
Apprezzo i cambiamenti e ne sono contento per l’opportunità che offrono di migliorare il livello di coinvolgimento tecnico di tutto l’equipaggio”.
 
Due giornate intense, percorso a 19 passaggi obbligati, con doppi passaggi sul ponte e spazio esterno al campo sul quale insistevano diverse porte, dove i cavalli hanno potuto dar prova non solo di maneggevolezza ma anche di resistenza e di performance e hanno potuto godere di spazi adeguati per il campo prova e per la sosta in attesa di entrare in campo.
 
Sul podio per la Categoria Singoli: 1° Pasquale Pisani con Black; 2° Pasquale Pisani con Byone; 3° Antonio Di Costanzo.
 
Per la Categoria Pariglie: 1° Alvaro Pitocco; 2° Riziero Gerardi; 3° Angelo Perfili.
 
Ringraziamo il nostro socio Alvaro Pitocco per l’ospitalità presso il suo centro ippico “Il Lago” e il nostro socio David Giorgi per l’organizzazione tecnica delle prove.
 
ASSOCIAZIONE IPPICA SANT’ELIA
CAPRANICA SCALO (VT) 10 GIUGNO 2018
 
Caffè e Carrozze ha scelto di cimentarsi presso l’Associazione ippica “Sant’ Elia” di Massimo Arcioni, situata a Capranica scalo di Viterbo, vicino al lago di Bracciano nell’alto Lazio, in un luogo di rara bellezza e versatilità per lo sport degli attacchi.
 
I proprietari hanno sempre avuto cura della natura che li circonda, mettendo a dimora tante piante ad alto fusto, ridisegnando l’architettura del luogo che anticamente era una cava di pietra. La passione per gli animali, in particolare per i cavalli, ha nel tempo favorito la creazione di un centro ippico costituitosi in Associazione Sportiva Dilettantistica.
 
Il Centro è specializzato nella disciplina degli attacchi anche paralimpici e nella riabilitazione equestre in carrozza di persone con disagi psichici. La scuola di attacchi è tenuta da Massimo Arcioni, medaglia d’argento ai campionati italiani di completo, più volte ai vertici delle classifiche e componente la squadra italiana ai mondiali di singolo e pariglia.
 
La kermesse sportiva ha visto un percorso di rara bellezza che ha permesso ai concorrenti di provare tutta la propria abilità: 20 passaggi obbligati dislocati nel campo, di cui 2 fuori campo come ostacoli fissi hanno messo alla prova driver, cavalli e groom, che tuttavia hanno superato brillantemente ogni difficoltà, dimostrando ogni volta maggiore attitudine e spirito di competizione.
 
Il percorso costruito a mente del recente regolamento per lo sport amatoriale GIA/Fitetrec-Ante, rispettoso della massima sicurezza, ha costituito un piacevole banco di prova dei 14 equipaggi intervenuti in 2 manche.
 
Ciò è la dimostrazione che il gruppo laziale di Caffè e Carrozze cresce sia nel numero che nell’abilità tanto da poter rappresentare un punto di riferimento degli attacchi sportivi sul territorio.
 
Molte le categorie presenti: per gli esordienti singoli, il podio è andato ad Angelica Sopi e il 2° posto a Miranda Ricco.
 
Per la categoria esordienti junior singoli, 1° classificata Giulia Palmieri, 2° Sofia Palmieri.
 
Per la categoria singoli: 1° classificato Massimo Arcioni, 2° David Giorgi, 3° Pierpaolo Baldan.
 
Per la categoria pariglie: 1° classificato Luca Silvino, 2° Angelo Perfili, 3° Riziero Gerardi.
 
Ringraziamo il nostro ospite Massimo Arcioni e la sua famiglia per la cura, l’accoglienza e il calore con cui hanno accolto la manifestazione.
 
Photo credits: Massimo Arcioni e David Giorgi.

Redazione
Fonte: Paola Corsaro
GIA - Notiziario 3/2018

Commenti

ATTACCHI: leggi anche...