Nord Piave

Lo sapevi che... il Pinguino degli antipodi è a rischio di estinzione?

Le cause principali della scomparsa di questa specie sono l'introduzione di nuove specie animali, la perdita dell'habitat e la scarsità di prede disponibili a causa dell'attività dell'uomo

_2017/pinguino_degli_antipodi.jpg
Il Pinguino degli antipodi è un uccello che abita le coste orientali e sud orientali della Nuova Zelanda. 
 
Si tratta di uno dei più rari pinguini al mondo e, in seguito all'estinzione del pinguino Waitaha, il Pinguino degli antipodi oggi rappresenta l'unica specie appartenente al genere Megadyptes.
 
La lunghezza di un esemplare adulto varia dai 60 agli 80 cm circa, mentre il peso può raggiungere gli 8 kg.
 
Caratteristiche peculiari di queste specie sono gli occhi di colore giallo e il piumaggio, di colore giallo chiaro, che va dal becco alla nuca passando per gli occhi.
 
La dieta del Pinguino degli Antipodi è costituita principalmente da pesce.
 
Si suppone che il Pinguino degli Antipodi in precedenza abitasse le isole della regione antartica e che abbia raggiunto la Nuova Zelanda in seguito alla scomparsa del pinguino Waitaha, prendendone il posto.
 
L'esistenza del Pinguino degli antipodi è messa a rischio da diverse cause: una di queste è l'introduzione di specie non originarie dell'habitat che sono diventate, nel tempo, predatrici naturali, come cani e furetti. Un pericolo per il Pinguino degli antipodi è anche l'attività umana, come la conversione dell'habitat da parte dell'uomo e come la pesca, che riduce significativamente il numero di prede disponibili.

Redazione

Commenti

ANIMALI: leggi anche...