Cover Technology

Lo sapevi che... l'Orso Polare è a rischio di estinzione?

La causa principale della scomparsa di questa specie è la distruzione dell'habitat dovuta al cambiamento climatico

L'Orso Polare è la sottospecie di orso più grande esistente (assieme all'orso Kodiak dell'Alaska): un esemplare adulto può pesare fino a 700 kg e raggiungere i 3 metri di lunghezza.
 
Rispetto ai suoi parenti, l'Orso Polare ha un corpo più allungato e coda e orecchie più piccole. I piedi sono larghi in modo da distribuire il peso sulla neve e aiutano l'animale a nuotare. 
 
L'Orso Polare abita i ghiacci dell'Artico e si nutre prevalentemente di foche degli anelli e foche barbate: si tratta dell'orso dalla dieta maggiormente carnivora rispetto ai suoi parenti.
 
Si tratta di un animale dall'eccellente olfatto, caratteristica che utilizza per scovare i fori nel ghiaccio utilizzati dalle foche per prendere fiato: l'orso polare si apposta pazientemente, anche per ore, e aggredisce la sventurata foca che sta per riemergere in quel momento.
 
L'esistenza di questo animale è a rischio a causa della perdita del suo habitat, causata dal cambiamento climatico. Almeno tre delle diciannove sottopopolazioni di orso polare stanno attraversando una fase di declino, ma secondo il governo canadese due sottopopolazioni stanno vedendo aumentare il numero di individui.

Redazione

Commenti

ANIMALI: leggi anche...