Zooriz

Razze Equine: il Trakehner. Scopriamo le origini, le attitudini e le caratteristiche di una particolare razza equina

Il Trakehner, cavallo dai nervi d'acciaio, è una delle più antiche ed eleganti razze tedesche "a sangue caldo"

_2017/trakehner.jpg
Il Trakehner, originario dell'allora Prussia orientale, è una delle più antiche ed eleganti razze tedesche a "sangue caldo".

Si tratta di una razza rilevante a livello internazionale, diffusa in tutta Europa e America e impiegata principalmente per la sella e per il tiro leggero.
 
Tranquillo, coraggioso e dinamico, il Trakehner è un cavallo dai nervi d'acciaio.
 
Questa razza è stata creata presso l'allevamento di Trakehnen (da cui prende il nome), fondato nel 1732 in Lituania da Federico I di Prussia per scopi militari. La creazione della razza Trekehner è stata possibile grazie al contributo di diversi stalloni e, in particolare, dello Schweiken, antico cavallo locale che aveva ricevuto nel 1500 infusioni di sangue orientale.
 
Questa miscela, unita a una attenta selezione, produsse un cavallo da battaglia e da carrozza di alta qualità.
 
La produzione crebbe e la fama di questa razza si diffuse così tanto che appena prima della Seconda Guerra Mondiale vi erano più di 10.000 allevatori 18.000 fattrici registrate.
 
L'altezza al garrese del Trekehner va dai 160 ai 175 cm circa. Il mantello è sauro, morello e baio, ma in rari casi può anche essere grigio.
 
La testa del Trekehenr è sottile, con un nobile profilo e la fronte larga, le orecchie sono talvolta debolmente pendenti, il collo è sottile e allungato mentre i quarti sono muscolosi e leggermente arrotondati.
 
Il dorso è forte, robusto, diritto e piuttosto corto, la groppa è obliqua, muscolosa e allungata. Gli arti, sebbene agili e magri, sono resistenti.
 
Il tuo cavallo è di questa razza? Vorresti fosse il "testimonial" di questa scheda?

Invia una sua foto a info@ilportaledelcavallo.it indicando che è priva di copyright. Potrebbe essere pubblicata sul nostro sito nella sezione Razze.

Redazione

Commenti

RAZZE: leggi anche...