Cover Technology

Riapre al pubblico il Museo delle Carrozze di Villa Pignatelli a Napoli.

Da venerdì 13 giugno 2014 riapre il Museo delle Carrozze di Villa Pignatelli a Napoli. Progettato nel 1975, chiuso al pubblico da oltre venti anni, presenta una pregiata raccolta, arricchita da successive donazioni.

museo-carrozze-napoli.jpg

Il Museo presenta una ricca raccolta,completata dalle successive donazioni Dusmet, Spennati, Leonetti di Santo Janni e De Felice .
 

Ai trentaquattro esemplari di carrozze e calessi di produzione francese, inglese e italiana raggruppati per tipologie si affiancano numerosi finimenti in cuoio, fruste, frustini, morsi, accessori e capi di abbigliamento, che testimoniano la pregevole qualità raggiunta dagli artigiani napoletani dell’Ottocento che lavoravano nel settore. Timoni, stanghe, bilance e bilancini sono presentati nella sezione dei calessi. Didascalie esplicative, pannelli didattici e IPAD con le schede tecniche rinviano a tutte le notizie relative alla collezione e ai dati relativi alla costruzione di tutti i modelli esposti.
 

Sono stati realizzzati lavori di restauro architettonico, di adeguamenti impiantistici e di allestimento,progettati dalla Soprintendenza Speciale per il Patrimonio Storico, Artistico ed Etnoantropologico e per il Polo Museale della città di Napoli e della Reggia di Caserta
 

Il Museo delle Carrozze fa parte di “Napoli è un paradiso!”, uno dei nove itinerari di “Viaggio in Campania. Sulle orme del Gran Tour”, il programma di visite spettacolarizzate ed eventi realizzato dalla Scabec con Campania Artecard per la Regione Campania-Assessorato al Turismo e Beni Culturali.

 

Per maggiori informazioni visitate il sito www.polomusealenapoli.beniculturali.it

Redazione
Fonte: www.gruppoitalianoattacchi.it

Commenti

ATTACCHI: leggi anche...