Volkswagen Tuareg
Razze equine
Sella italiano
Vedi la foto Gallery
con le immagini dei cavalli inviate dai lettori del portale.
LUOGO DI ORIGINE:
Sono iscritti alla corrispondente sezione del Libro genealogico italiano i cavalli provenienti da Paesi Membri della CEE, nonché da Paesi Terzi i cui Libri genealogici siano stati riconosciuti dal Ministero delle Risorse Agricole, Alimentari e Forestali. In tal caso, l´ individuazione della Sezione di iscrizione del prodotto al Libro genealogico italiano, bene conto anche della Sezione del Libro genealogico estero in cui è iscritto il genitore straniero.
ATTITUDINI:
Cavallo da sport: concorso ippico (salto ostacoli), dressage, completo, endurance.
POPOLAZIONE:
ALTEZZA AL GARRESE:
Altezza al garrese non inferiore a 156 cm.
MANTELLO:
Mantello baio, morello (baio scuro), sauro, grigio o roano, con esclusione dei mantelli pezzati e sono esenti da difetti e tare che ne possano compromettere la funzionalità.
CARATTERISTICHE:
Cavalli di tipo meso-dolicomorfo, hanno altezza al garrese, misurata non prima del 36´ mese di età, non inferiore a 156 cm.
STANDARD DI RAZZA:
A: soggetti iscritti al Libro genealogico ed ai Registri anagrafici delle razze da sella (Maremmano, Salernitano e Persano) e che abbiano i requisiti previsti dalle Norme tecniche;
B: soggetti nati dall´incrocio tra cavalli iscritti al Libro genealogico del Maremmano e cavalli iscritti al Registro anagrafico del Salernitano o del Persano;
C: soggetti nati dalla riproduzione tra meticci e delle successive generazioni;
D: soggetti nati dalla riproduzione tra loro di cavalli di cui ai punti A), B) e C) del presente paragrafo e p.s.i., ovvero cavallo arabo (Sezione I) o cavallo anglo-arabo (Sezione II).
DATI STORICI:
Dal Libro Genealogico del cavallo da sella si evince che: si definisce cavallo da sella italiano (S.I.) il prodotto derivante dall'incrocio e meticciamento del puro sangue inglese, arabo, anglo-arabo e loro derivati, nonché dall'anglo-arabo-sardo e i suoi derivati con fattrici di produzione tipiche italiane aventi attitudine alla sella, di accertata origine e che non abbiano ascendenti di razze da tiro fino alla terza generazione. Le fattrici di importazione potranno essere iscritte al libro genealogico se di accertata origine e se non abbiano fino alla terza generazione ascendenti di razze da tiro e se i prodotti relativi siano qualificati da sella italiani.
I soggetti devono avere le seguenti caratteristiche:
- altezza al garrese non inferiore a 156 cm.
- accertata genealogia, distinzione, fondo e robustezza
- armonica conformazione generale, con struttura scheletrica e masse muscolari idonee alle andature energiche e sciolte e a fornire le prestazioni richieste dagli sport equestri in genere.
Le fattrici chiamate a produrre il S.I. appartengono alle più svariate razze; si calcola che il 70% circa siano derivate inglesi, il 15% anglo-arabo sarde e il 15% meticce dalle origini più varie, cavalle irlandesi, tedesche, sella francesi, polacche, ungheresi, olandesi, cecoslovacche, russe e naturalmente indigene. Fra le razze indigene spetta un posto molto importante alla razza maremmana, alla salernitana e alla calabrese.
Equigomma NonsoloCavallo Cover Technology Horse Point Luce EcoPlus Zooriz Gianni Guidolin Bianchi carrozze Sartore Pierluigi & C. Oli essenziali