EcoPlus
Razze equine
Cavallo Sarcidano
Vedi la foto Gallery
con le immagini dei cavalli inviate dai lettori del portale.
LUOGO DI ORIGINE:
Italia, Regione Sardegna, provincia di Nuoro, comune di Laconi, altopiano del Sarcidano, allevamento in condizioni d´isolamento geografico (Regione
Sardegna).
ATTITUDINI:
Lavoro ed equitazione da campagna.
POPOLAZIONE:
Cavallo di interesse nazionale.
ALTEZZA AL GARRESE:
Maschi 125 - 145
Femmine 115 - 135
MANTELLO:
Morello, baio, e grigio.
CARATTERISTICHE:
vivace e ben rispondente all´ammansimento; adattabile ai
principali sport equestri, frugale e rustico. Frequente la presenza di premolari superiori bilaterali soprannumerari.
STANDARD DI RAZZA:
- Testa: profilo rettilineo, un po´ pesante, leggermente carica di ganasce; fronte larga; orecchie regolari molto mobili; occhi grandi ed espressivi; narici grandi e mobili;
- Collo: muscoloso attaccato alla testa in modo un po´ grossolano;
ben attaccato alla spalla, abbondante criniera;
- Spalla: poco inclinata, di media lunghezza;
- Garrese: abbastanza rilevato, ben collegato al collo e alla spalla;
- Groppa: tendenzialmente corta, ma abbastanza ben muscolata;
- Petto: muscoloso;
- Torace: ben sviluppato e profondo;
- Arti: solidi e brevi;
- Articolazioni: solide e ampie;
- Andature: vivaci e sicure;
- Appiombi: abbastanza regolari;
- Piede: tendente al cilindrico con unghia solida
- Circonferenza toracica: maschio 140 -160, femmina 120 - 150
- Circonferenza stinco: maschio 14 - 17, femmina 13 -16

DIFETTI CHE COMPORTANO L´ESCLUSIONE DAL REGISTRO ANAGRAFICO
- Mantello: diverso da morello, baio, e grigio;
- Taglia: diversa dallo standard o comunque superiore a 148 cm a 30 mesi.

Lo Standard è stato definito da appositi Gruppi di Lavoro; sono stati effettuati i riscontri di campo e sono successivamente intervenute delibere di approvazione da parte della Commissione Tecnica Centrale.
DATI STORICI:
Il suo nome deriva dall´omonimo altopiano in provincia di Nuoro. Di origine incerta, si ipotizza la sua discendenza da antiche razze iberiche introdotte nell´isola sotto la dominazione degli Aragonesi; mostra infatti una vicinanza genetica ai cosiddetti cavalli "de paso" che vivono in Sud America e che discendono dai cavalli portati dai conquistatori spagnoli.
Tra le caratteristiche più interessanti che collocano biologicamente il cavallo Sarcidano su un modello arcaico è la presenza costante del "settimo molare" nelle arcate dentarie, caratteristica scomparsa nei cavalli moderni e presente nei fossili.


Daniele Bigi e Alessio Zanon (2008) "Atlante delle razze
autoctone"
Equigomma NonsoloCavallo Cover Technology Horse Point Luce EcoPlus Zooriz Gianni Guidolin Bianchi carrozze Sartore Pierluigi & C. Oli essenziali