Equigomma
Razze equine

CAVALLI DA SPORT

Il nostro secolo ha visto un radicale cambiamento nell'impiego del cavallo. Per più di 2.000 anni l'umanità ha dipeso da loro per il trasporto, l'agricoltura, l'industria e la guerra. Oggi, c'è ben poca richiesta di cavalli per gli usi di una volta. Il numero complessivo delle razze equine è drammaticamente diminuito, anche se non ovunque.
In molti paesi, il governo sostiene l'allevamento e l'uso dei cavalli da sport, non solo perchè porta prestigio, ma anche perchè l'equitazione è una pratica sportiva che forma il carattere e contribuisce alla salute fisica.

Il numero dei cavalli da sport dunque cresce, e sono state create molte nuove razze per rispondere alla richiesta di cavalli che abbiano temperamento adatto per essere addestrati e cavalcati, e le doti atletiche necessarie per il salto e la corsa.

Molte antiche razze, soprattutto da carrozza e da guerra, come l'Hannover, hanno ricevuto nuovo sangue per diventare più adatte all'impiego nell'equitazione sportiva e amatoriale.

I cavalli da sport sono compresi in due categorie, tradizionalmente definite "sangue ardente" e "sangue caldo". Come per i "sangue freddo", i termini non si riferiscono a differenze nella temperatura del sangue, ma a differenze di genealogia e di temperamento. Vi sono solo due razze "sangue ardente", l'Arabo e il Purosangue. Queste famose razze sono le progenitrici di quasi tutti i "sangue caldo".

I "sangue caldo" non sono razze pure. Sono state sviluppate attraverso mescolanze tra "sangue caldo" e tavolta anche qualche "sangue freddo". Sono razze create mediante incroci e allevamenti selettivi per venire incontro alle richieste più diffuse. Non sono flemmatici come i "sangue freddo", ma neppure di temperamento vivo come i "sangue ardente". Hanno un carattere che permette di addestrarli e utilizzarli per l'uso da sella o alla carrozza.

Equigomma NonsoloCavallo Pariani Cover Technology Fifpe Horse Point Luce EcoPlus